Il Commodore 64

Dopo il Vic 20 volevo avere un computer più potente e la scelta cadde sul Commodore 64 ed in effetti fu un piccolo salto in più nelle performance e nelle capacità elaborative.

Ecco le sue caratteristiche tecniche

Classe di computer home computer
Paese d’origine Stati Uniti d’America
Produttore Commodore Business Machines Inc.
Presentazione 6 giugno 1982 (anteprima mondiale); 17 settembre 1982 (anteprima italiana)
Inizio vendita agosto 1982 (Stati Uniti);
marzo 1983 (Italia)
Fine vendita 1994
Prezzo di lancio $ 595 (Stati Uniti);
973.500 (Italia)
CPU MOS 6510
Frequenza 1,023 MHz (versione NTSC) o 0,985 MHz (versione PAL)
FPU non presente
MMU non presente
Altri coprocessori VIC-II, SID
ROM 20 kB
RAM di serie 64 kB
RAM massima 64 kB
Tastiera incorporata
Porte
  • 2 porte di controllo (joystick, paddle ecc.)
  • porta d’espansione (lettore cartucce)
  • porta per datassette
  • porta seriale (per drive, stampanti)
  • porta utente (seriale/parallela)
  • jack audio-video
  • jack RF (connessione TV)
SO di serie KERNAL
Altro software di serie Commodore BASIC 2.0

Come si vede si passava ad una macchina un pò più potente e che permetteva di realizzare software più performante rispetto al Vic 20.
Poi, una volta che cominciai a lavorare, riuscii a comprami addirittura un lettore floppy esterno (!!!).
Allora, come ho spiegato nell’altro articolo sul Vic 20, gli hard dick esistevano solo in pochissimi computer e nessuno per quelli per casa.
Perfino il Macintosh, che stava uscendo in quegli anni, non aveva hard disk nella sua prima edizione.
Si salvava sui floppy, che comunque erano abbastanza capienti vista la memoria dei computer di allora (i floppy da 5″ erano capienti 160 kB).
Se pensiamo che abbiamo computer con memoria di 8/16/32 Gb, è come avere supporti di 24/40/80 Gb, in sostanza come chiavette USB attuali.

Qui c’è un video che spiega il suo funzionamento:

E’ stato un altro piccolo passo verso la programmazione professionale che avrei cominciato a realizzare poco tempo dopo.

Please follow and like us:
RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: